Seneca – “De vita beata (Sulla felicità)” (copertina flessibile)

Il tema è la felicità, nei suoi rapporti con la libertà e la virtù. Il tono, dapprima pacato, si accende di partecipazione e passione. Da un lato l’accesa autodifesa di Seneca contro le accuse di aver accumulato un ingente patrimonio grazie all’amicizia di Nerone; dall’altro si insinua il problema cruciale del rapporto tra il saggio e l’autorità imperiale. Seneca chiarisce come sia possibile per il saggio mantenere la libertà dello spirito in un regime autocratico e di come anche il sovrano debba attenersi a precise regole di correttezza, perché proprio il rispetto della libertà altrui è componente essenziale dell’esercizio del potere.
Nel saggio introduttivo Alessandro Schiesaro ripercorre il pensiero di Seneca mettendone in risalto il carattere contemporaneamente speculativo e apologetico.

Lucius Annaeus Seneca – De vita beata. Introduzione di Alessandro Schiesaro. Traduzione e note di Donatella Agonigi. Testo latino a fronte.

Aggiungi al carrello